Eradicazione ratto nero a Ventotene: atto primo

Eradicazione ratto nero a Ventotene: atto primo

20 gennaio 2018

È finita una intensa, faticosa ma a tratti anche esaltante settimana di lavoro a Ventotene. Quindici tra tecnici e guardiaparco della Regione Lazio hanno lavorato sull’isola, per collocare le postazioni che permetteranno di liberare l'isola dai ratti, ripristinando così le condizioni esistenti centinaia, o forse addirittura migliaia di anni fa, quando l’uomo ha introdotto questi animali sulle isole di tutto il Mediterraneo.

Questo è solo l'inizio dell'operazione che durerà comunque alcuni mesi, dal momento che saranno necessari diversi controlli e sostituzioni delle esche per essere sicuri di conseguire il risultato. 

La squadra, molto affiatata, ha lavorato molto bene e in piena sintonia mostrando anche una grande "creatività" nel superare le inevitabili difficiltà che si incontrano in un'operazione come questa. Una organizzatissima ed efficace “catena di montaggio” ha permesso la preparazione di 800 erogatori in pochissime ore. E poi via al posizionamento degli erogatori stessi su tutta la superficie dell’isola. Questa parte del lavoro, la più impegnativa, non sarebbe stata possibile senza la collaborazione della popolazione residente sull’isola. Grazie ai ventotenesi che ci hanno aiutato e supportato, il lavoro è proceduto spedito ed è stato completato perfettamente nei tempi previsti dalla tabella di marcia.

Siamo tornati quindi da Ventotene, un po' stanchi per il lungo lavoro ed il forte vento, ma anche con la gratificante sensazione di essere entrati in sintonia con questa piccola e vivace comunità.

Un grazie di nuovo a tutta la squadra!

Next stop Palmarola.

Potrebbero interessarti anche