2018, un anno decisivo per il PonDerat

2018, un anno decisivo per il PonDerat

10 gennaio 2018

Questo iniziato da pochi giorni sarà un anno impegnativo e fondamentale per il PonDerat e le persone che ci lavorano con tanto impegno e passione.

Non che finora non sia stato fatto nulla. Anzi, vogliamo approfittare dell'inizio del 2018 per riassumere quello che è stato fatto in due 2 anni abbondanti di PonDerat:

- è stata avviata l’eradicazione del Fico degli Ottentotti (Carpobrotus sp.) a Ventotene e Palmarola;

- sono stati effettuati innumerevoli sopralluoghi propedeutici all’eradicazione del ratto nero da Ventotene e Palmarola;

- sono stati realizzati incontri con gli studenti di Ventotene e Ponza;

- è stato realizzato il recinto da utilizzare per rimuovere le capre da Palmarola;

- sono stati organizzati diversi incontri con la popolazione di Ventotene e Ponza per, come ci piace dire, “spiegare bene” il PonDerat e le sue finalità;

- è stato realizzato il sito web che state leggendo, è stata aperta una pagina Facebook e creato un account Twitter di progetto;

- abbiamo partecipazione a diversi incontri di networking con progetti simili avviati o conclusi in altre isole del mediterraneo e non. Il PonDerat è parte del networking formato da tutti i progetti LIFE italiani che si occupano di specie aliene.

E molto altro ancora. Le azioni avviate o portate a termine sono già molte ma il 2018 sarà un anno decisivo. In particolare lo sarà per la realizzazione dell’eradicazione dei ratti da Ventotene e Palmarola, la messa in atto delle misure di biosicurezza anche a Ponza, la rimozione delle capre a Palmarola e la realizzazione del recinto nella lecceta di Zannone per proteggerla dal pascolamento dei Mufloni.

Senza contare altre azioni di supporto, fondamentali anch’esse, come le attività di educazione ambientale e e comunicazione che continueranno a raccontare e "spiegare bene" il PonDerat a tutti quelli che vorranno conoscerlo meglio e magari, perché no, aiutarci a realizzarlo al meglio.

Potrebbero interessarti anche