Ponderat alla Island Invasives Conference 2017

Ponderat alla Island Invasives Conference 2017

17 luglio 2017

Si è tenuta dal 10 al 14 luglio a Dundee (Scozia) la Island Invasives Conference 2017, che riunisce gli esperti di tutto il mondo per discutere delle specie aliene invasive sulle isole, del loro impatto e di come è possibile mitigarlo. La conferenza è stata aperta dalla principessa Anna d’Inghilterra, a testimonianza della grande importanza che rivestono le problematiche di conservazione della biodiversità nel Regno Unito.

LIFE PonDerat è stato tra i principali protagonisti della conferenza, con l'intervento di Dario Capizzi che ha suscitato grande interesse raccontando l'esperienza italiana, quasi ventennale, nell'eradicazione dei ratti dalle piccole isole del nostro paese. Oltre a mostrare gli effetti positivi riscontrati sugli uccelli marini a seguito della rimozione dei ratti da numerose isole, il Dott. Capizzi ha mostrato come, grazie alle esperienze maturate, le conoscenze e le tecniche siano migliorate nel tempo, permettendo al progetto PonDerat di adottare le migliori soluzioni ad oggi disponibili. Grazie a queste esperienze, infatti, oggi possiamo affrontare l'eradicazione dei ratti anche su isole di una discreta dimensione o che ospitano un centro abitato (come Ventotene) unendo ai vantaggi per la biodiversità anche quelli socio-economici per la popolazione residente.

Grande interesse anche per l'intervento del Dott. Paolo Sposimo, che ha raccontato approcci e risultati di due progetti amici del PonDerat, Resto con Life e LIFE Montecristo 2010, nei quali è stata realizzata l'eradicazione dei ratti dalle isole dell'Arcipelago Toscano.

Bilancio estremamente positivo per la conferenza, con grande interesse suscitato dai progetti italiani e numerose domande di approfondimento da parte della platea internazionale, culminate in un workshop sulla gestione dei problemi e dei fallimenti. Eventi come questo sono una grande occasione per condividere le esperienze, fare gioco di squadra e unire le forze per la conservazione degli ecosistemi insulari di tutto il mondo.

Potrebbero interessarti anche