Iniziata l'eradicazione del Carpobrotus a Ventotene

Iniziata l'eradicazione del Carpobrotus a Ventotene

27 aprile 2017

Appena conclusa una prima parte delle attività di eradicazione di Carpobrotus (fico degli Ottentotti) a Ventotene. Durante le scorse settimane il personale del DBA, con il supporto della Riserva e di Nemo srl e l’aiuto di Elena Schiano di Colella e Annarita Matrone, ha iniziato l'eradicazione manuale nell’area archeologica di Punta Eolo, nell’area semi-naturale di Punta dell'Arco e nei giardini della Torre comunale. In particolare, a Punta Eolo il fico degli Ottentotti è stato quasi completamente eliminato, eccetto per un piccolo nucleo che si trova su resti archeologici (che verrà trattato con l'utilizzo locale di un erbicida) e per i popolamenti su falesia, che richiedono l'intervento di personale specializzato in lavori con funi. A Punta dell'Arco è stato eradicato uno dei tre nuclei di Carpobrotus presenti, l'unico accessibile e in condizioni accettabili di pendenza. Nella località Torre Comunale è stata eliminata buona parte dei popolamenti. In totale sono stati prodotti 200 sacchi di materiale eradicato, corrispondenti ad una superficie di almeno 300 mq. L'intenzione è di eradicare i nuclei restanti durante un'attività didattica con gli studenti di Ventotene che è in via di definizione. 

Potrebbero interessarti anche