Flora da proteggere nelle Isole Ponziane - Vulneraria barba di Giove

Flora da proteggere nelle Isole Ponziane - Vulneraria barba di Giove

26 giugno 2020

La Vulneraria barba di Giove Anthyllis barba-jovis L. è un arbusto della famiglia Fabaceae (o Leguminosae), 

La Vulneraria barba di Giove è distribuita nelle zone costiere occidentali e centrali del bacino del Mediterraneo, tra 0 e 300 m slm, ed è tipica delle rupi marittime e delle garighe costiere. In Italia è segnalata in Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna, e considerata specie rara.

Generalmente si presenta come un arbusto alto fino a 1,5 m. Le foglie sono composte da 9-19 foglioline e ricoperte da una densa pelosità argentata sulla pagina inferiore, caratteristica che probabilmente ha ispirato il nome. I fiori sono raccolti in capolini all’estremità dei rami, si sviluppano tra marzo e giugno e hanno corolla giallo-crema (arancio-bruno man mano che disseccano). Il frutto è un piccolo legume con un unico seme.

Nel Lazio è indicata come molto rara. E’ presente al Circeo, sul litorale tra Terracina e Gaeta, e nelle Isole Ponziane. Nella “Flora delle isole Ponziane” (1974-75), Anzalone e Caputo la citano per diverse località a Ponza e la segnalano come abbondante su monte Guarniere a Palmarola e come rarissima a Ventotene. Non esistono dati pubblicati più recenti che consentano di aggiornarne la distribuzione nell’arcipelago. Durante le attività del progetto PonDerat non abbiamo mai osservato la specie a Palmarola e Ventotene, ma potrebbe essere ancora presente su scogliere e rupi difficili da raggiungere o osservare. Speriamo di poterla cercare ancora nei prossimi sopralluoghi e magari trovarla.

Essendo specie particolarmente appetibile per gli erbivori, non è escluso che la sua eventuale diminuzione a Palmarola possa essere stata determinata dall’impatto delle capre.

Potrebbero interessarti anche