Networking o... l'unione fa la forza

Networking o... l'unione fa la forza

23 settembre 2019

Il 16 settembre, presso il Dipartimento di Biologia Ambientale della Sapienza - Università di Roma, si è svolto un incontro di networking tra progetti che lavorano in Italia per la conservazione di specie e habitat. Il workshop è stato organizzato dal Life Primed e ha riunito alcuni progetti Life che operano per l’attuazione della Direttiva Habitat e per il contrasto alle specie aliene invasive: For Open Forests, Gestire2020, Calliope, Themis.

Il PonDerat è stato presente con due interventi. Il primo di Raffaella Frondoni (botanica della Sapienza) che ha illustrato il progetto, i suoi obiettivi e le azioni concluse o in via di realizzazione. In particolare ha mostrato gli ottimi risultati ottenuti grazie alla rimozione a mano di Carpobrotus ss.pp. o fico degli ottentotti. L'azione è stata realizzata nel 2017 da tutte le aree pubbliche di Ventotene, ad eccezione delle falesie (dove comunque si prevede di intervenire nel 2020). In due anni, in queste stesse aree, si sono rapidamente espanse le specie erbacee sia annue sia perenni tipiche della gariga e della macchia mediterranea. Un eccellente risultato che lascia ben sperare per il futuro.

Il secondo intervento ha accumunato al PonDerat anche il progetto Life ASAP. Perché si sono presentati insieme Ponderat e ASAP? Perché hanno in comune un originale punto di forza: la squadra dei parchi. Sì, perché in ambedue i progetti, che vedono la partecipazione della Regione Lazio, opera un affiatato gruppo di guardiaparco, naturalisti e comunicatori tutti provenienti dalle aree protette del Lazio e dalla Direzione Capitale naturale, parchi e aree protette.

Ringraziamo le persone di LifePrimed per l'invito e tutti gli altri progetti Life presenti. Questi incontri sono importanti momenti di scambio di esperienze utili sia per le attività in corso ma specialmente guardando al futuro della conservazione ambientale in Europa.
 

Potrebbero interessarti anche