Quando un progetto Life incontra la street art

Quando un progetto Life incontra la street art

27 maggio 2019

Il Life PonDerat a Blue Flow. Questa l'idea che ci è balenata in mente durante i primi sopralluoghi a Ventotene un paio di anni fa. Prima ammirando i murales che da qualche anno abbelliscono il molo e altre zone dell'isola. Poi conoscendo gli organizzatori che ci hanno colpito con il loro entusiasmo.

Blueflow è un festival interamente dedicato alle diverse espressioni artistiche legate al mondo dell'arte "urbana", il cuore di questo progetto è la riqualificazione, attraverso l'arte muraria, di aree poco valorizzate dell'Isola di Ventotene. Partito per "abbellire" il molo del porto nuovo, negli anni successivi si è occupato di altri angoli di Ventotene, sempre in modo molto originale e rispettoso dei luoghi. 

Sostenere il festival e promuovere un'opera dedicata al PonDerat ci è sembrato quindi un buon modo di comunicare il progetto in quest'isola che sin da subito ci ha accolto a braccia aperte. E quindi, quest'anno abbiamo deciso di partecipare nell'ambito delle previste azioni di comunicazione e divulgazione. La "nostra" opera è stata affidata a Krayon e non potevamo essere più fortunati. Sia per la bravura dell'artista sia per le qualità umane di Arcadio Pinto (questo il suo vero nome) con cui ci siamo trovati subito in sintonia. Come si può vedere dalle fotografie, il lavoro di Krayon è ricco di originalità ma anche strettamente coerente con il progetto che tra i principali obiettivi vede proprio la tutela della berta maggiore, immortalata nel murale. Non sta a noi certificare la bellezza dell'opera di Krayon, tutti la possono apprezzare. Speriamo che anche i turisti che la prossima estate affolleranno l'isola siano incuriositi e si informino a proposito del progetto e dei benefici che ha portato a Ventotene, benefici di cui godono, magari incosapevolmente, anche loro.  

Per concludere, esperienza molto bella per noi del PonDerat, condivisa con tutta la crew di Blue Flow e con tutti gli altri artisti di Blueflow 2019 delle cui opere mostriamo alcune immagini che solo parzialmente riescono a riprodurne la bellezza: Rame 13, LauckyGojo.   

Un grazie a Marta Di Meglio, infaticabile organizzatrice dell'evento e Antonio Romano, Direttore della Riserva Naturale Statale Isole di Ventotene e Santo Stefano che hanno reso possibile tutto ciò.

Potrebbero interessarti anche